lI 5 giugno 2016 è entrata in vigore la legge che istituisce il registro delle unioni civili per le persone dello stesso sesso (L. 76 del 20/05/2016)

Per costituire un’unione civile due persone maggiorenni dello stesso sesso devono presentare congiuntamente richiesta all’ufficio di stato civile del comune di loro scelta.
Sono diverse dalle convivenze di fatto che sono riservate sia a persone dello stesso sesso sia a persone di sesso diverso.

COME PRESENTARE LA RICHIESTA
Si deve compilare un apposito modulo di richiesta, scaricabile a fondo pagina, che deve essere firmato da entrambi i richiedenti e corredato dalle fotocopie dei loro documenti d’identità.
La richiesta può essere presentata secondo una delle seguenti modalità:

  • alla portineria/protocollo del comune
  • via fax al n. 02 6197271
  • via email all’indirizzo anagrafe@pec.comune.cusano-milanino.mi.it
  • con raccomandata A/R all’indirizzo: Comune di Cusano Milanino – Ufficio Stato civile piazza Martiri di Tienanmen, 1

COME FUNZIONA
L’ufficio di Stato civile fissa un appuntamento per la verbalizzazione della richiesta e nel giorno prestabilito, alla presenza di entrambi i richiedenti, viene redatto un apposito processo verbale in cui le parti concordano una data, che non può essere inferiore a 30 giorni, per la sottoscrizione dell’atto di costituzione di unione civile. L’unione civile è costituita dal Sindaco o da un suo delegato alla presenza di due testimoni.
All’atto della costituzione dell’unione civile le parti possono dichiarare la scelta del regime patrimoniale dell’unione stessa. In assenza di dichiarazione il regime patrimoniale dell’unione sarà quello della comunione dei beni. La mancata comparizione, senza giustificato motivo, di una o di entrambe le parti, nel giorno concordato equivale a rinuncia.

NORME PARTICOLARI PER STRANIERI
Il cittadino straniero che vuole costituire un’unione civile in italia deve presentare, al momento della richiesta, il nulla osta rilasciato dall’autorità competente del proprio Paese, dalla quale risulti che, secondo l’ordinamento giuridico di appartenenza, nulla osta alla costituzione dell’unione civile.
Il documento inoltre deve contenere le generalità complete dell’interessato (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza e stato civile).
Se non vi sono convenzioni internazionali tra l’Italia e lo Stato di appartenenza dello straniero che ne stabiliscano l’esenzione, la dichiarazione deve essere preventivamente legalizzata presso la Prefettura di Milano.

MODULISTICA

Modulistica matrimonio, separazioni, divorzi, convivenze, unioni civili, nascita e morte