PER COSA SI VOTA
Elezioni Europee: si vota per l’elezione del Parlamento Europeo
L’Italia elegge 76 parlamentari su base nazionale, con metodo proporzionale, tra le liste concorrenti che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 4% dei voti validi espressi.

Cusano Milanino fa parte della circoscrizione elettorale l’Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia):

Liste candidati Europee

http://www.europarl.europa.eu/italy/it/elezioni-europee-2019

QUANDO SI VOTA

  • Domenica 26 maggio 2019 dalle ore 7 alle 23

CHI VOTA
Possono votare coloro che compiono i 18 anni entro il 26 maggio 2019

COSA SERVE PER VOTARE
Occorre recarsi al seggio con la Tessera Elettorale e un documento di riconoscimento. Chi non fosse in possesso della tessera o l’avesse smarrita può rivolgersi al Comune – Ufficio Elettorale nei seguenti giorni e orari:

  • fino al 23 maggio secondo il normale orario di apertura dello sportello (dal lunedì al venerdì dalle 8,15 alle 12,15 e il pomeriggio del lunedì, martedì e giovedì dalle 16,45 alle 17,45
  • venerdì 24 maggio dalle 9 alle 18
  • sabato 25 maggio dalle 9 alle 18
  • domenica 26 maggio dalle 7 alle 23

Chi avesse terminato gli spazi, per i timbri di avvenuta votazione, sulla tessera elettorale, può chiederne una nuova all’Ufficio Elettorale, presentandosi con la vecchia tessera.
La nuova verrà rilasciata solo se sulla vecchia sono stati esauriti tutti gli spazi.

COME SI VOTA
L’elettore vota tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta.

Preferenze
E’ possibile (non obbligatorio) esprimere da uno a tre voti di preferenza per candidati compresi nella lista votata.

ATTENZIONE! Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza.

I voti si esprimono scrivendo, nelle apposite righe tracciate a fianco del contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome fra più candidati, si deve scrivere sempre il nome e il cognome e, se occorre, la data e il luogo di nascita.

La scheda sarà di colore grigio: Fac-simile scheda

DOVE SI VOTA
Seggi Elettorali (PDF – 37 Kb)

ACCOMPAGNAMENTO AI SEGGI PER PERSONE CON DIFFICOLTA’ DI DEAMBULAZIONE
Le persone che hanno difficoltà di deambulazione possono contattare la Croce Rossa di Cusano Milanino per concordare un appuntamento per essere accompagnati al seggio.
Telefono 02 6196223 (digitare 1)
Nei seguenti orari:
dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17

VOTO ASSISTITO PER ELETTORI CON GRAVE INFERMITA’
Gli elettori con grave infermità fisica, tale da impedire di votare autonomamente, possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale da un altro elettore, per poter eseguire la votazione.
E’ possibile inoltre richiedere al Comune di apporre un timbro sulla tessera elettorale, che attesti il diritto permanente di poter usufruire del voto assistito.
La richiesta va presentata all’Ufficio Elettorale con la documentazione sanitaria rilasciata dalla Asl competente che certifica l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto, unitamente alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d’identità.
Gli elettori di Cusano Milanino devono rivolgersi a:

Cusano Milanino – via Ginestre, 1

Ambulatorio C.V.SS prevenzione – piano terra

  • Lunedì 20 maggio 2014 dalle 9 alle 12

Cinisello Balsamo – via Terenghi, 2

Ambulatorio di medicina legale – – piano terra – Settore C

  • Mercoledì 22 maggio dalle 10 alle 12
  • Domenica 26 maggio dalle 9 alle 12 e 13.30 alle 18

Bresso – via Centurelli, 46

Ambulatorio C.V.SS prevenzione – piano primo

  • Martedì 21 maggio dalle 9 alle 12

Cormano – via D’Annunzio, 7

Ambulatorio C.V.SS prevenzione – piano terra

  • Giovedì 23 maggio dalle 9 alle 12

Per informazioni telefonare al n. 02 85783344 dalle 14 alle 16

Elettori non vedenti
Per gli elettori non vedenti è sufficiente esibire, oltre alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d’identità, il libretto nominativo di pensione, rilasciato dall’INPS o il verbale della Commissione Sanitaria Unica per l’accertamento delle condizioni visive.