Con il Decreto Legge n. 154/2020 “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, art. 2 “Misure urgenti di solidarietà alimentare” è stata rinnovata la possibilità di erogare BUONI SPESA, con riferimento a quanto già previsto dall’Ordinanza n. 658 del 29/03/2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile.

Con Delibera di Giunta Comunale n. 122 del 17/12/2020 sono stati definiti i requisiti di accesso, le modalità di calcolo per definire l’entità dei contributi e la modalità di presentazione delle istanze da parte dei cittadini di Cusano Milanino,

aggiornati con Delibera di Giunta Comunale n. 16/2021 come segue.

CHI PUÒ FARE RICHIESTA

I buoni spesa possono essere richiesti dai cittadini residenti a Cusano Milanino appartenenti a una delle seguenti tipologie di nucleo familiare:

  1. Nuclei familiari rimasti senza alcun reddito a seguito di eventi (es. licenziamento, mancato rinnovo contratti a termine, …) avvenuti dopo il 01 febbraio 2020 (inizio del periodo di emergenza sanitaria);
  2. Nuclei familiari che abbiano subito una riduzione del reddito, pari o superiore al 30% a seguito di eventi (es. licenziamento, mancato rinnovo contratti a termine, …) avvenuti dopo il 01 febbraio 2020 (inizio del periodo di emergenza sanitaria). La diminuzione è da dimostrare in relazione ai redditi percepiti dall’intero nucleo immediatamente prima della suddetta riduzione;
  3. Nuclei familiari senza alcun reddito da data precedente al 01 febbraio 2020.

 

Per tutti, è necessario dichiarare il patrimonio mobiliare del nucleo che, alla data del 30 giugno 2021, dovrà essere inferiore alle seguenti soglie:

n. componenti nucleo familiare Scala di equivalenza Soglia patrimonio mobiliare al 30/06/2021
1 1 € 1.740,00
2 1,57 € 2.731,80
3 2,04 € 3.549,60
4 2,46 € 4.280,40
5 2,85 € 4.959,00

La scala di equivalenza per i nuclei familiari con oltre 5 componenti si determina maggiorando di 0,35 il coefficiente, per ogni persona aggiunta.

Ai fini della determinazione della composizione del nucleo, farà fede il registro anagrafico comunale.

 

Si specifica che per “patrimonio mobiliare” si intende la somma dei saldi dei seguenti titoli:

  • Conto corrente postale o bancario;
  • Conto deposito postale o bancario;
  • Titoli di stato;
  • Obbligazioni;
  • Buoni fruttiferi;
  • Azioni o quote in società;
  • Partecipazioni in società italiane o estere;
  • Contratti di Assicurazione;
  • Altri strumenti e rapporti finanziari.

 

Per tutti è necessario dichiarare le entrate complessive del nucleo (comprese quelle non soggette a tassazione) per il periodo marzo – maggio 2021, che dovranno essere inferiori alle soglie sotto indicate:

 

n. componenti nucleo familiare

Soglia entrate periodo mar. – mag. 2021
1 € 3.000,00
2 € 3.750,00
3 € 4.500,00
4 o più € 5.250,00

 

Possono accedere al beneficio, se in possesso dei requisiti di accesso di cui sopra, anche nuclei percettori di altri contributi pubblici (ad es. reddito di cittadinanza, cassa integrazione, NASPI o altro) ma in misura ridotta.

 

Possono fare domanda anche coloro che abbiano già ricevuto il beneficio nel periodo precedente, purché in possesso dei requisiti di cui sopra.

 

COME FARE RICHIESTA

Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente utilizzando il modulo allegato. SI RACCOMANDA DI PRENDERE VISIONE ANCHE DEL MODELLO “CON ISTRUZIONI”.

Il modulo compilato in tutte le sue parti e la copia del documento di identità in corso di validità della persona che sta firmando la richiesta va trasmesso all’Ufficio Protocollo del Comune di Cusano Milanino.

(Per i soli cittadini extracomunitari è richiesto di allegare copia del titolo di soggiorno in corso di validità di tutti i componenti del nucleo familiare. In caso di rinnovo in corso allegare ricevuta invio kit.)

Le domande si potranno presentare c/o l’Ufficio Protocollo del Comune di Cusano Milanino, secondo le modalità di funzionamento dell’ufficio

o tramite invio a mezzo mail all’indirizzo: comune.cusano-milanino@pec.regione.lombardia.it

SCADENZA

La richiesta dei buoni potrà essere effettuata fino ad esaurimento delle risorse.

Verrà data tempestiva comunicazione della chiusura con pubblicazione sul presente portale.

 

CONTROLLI

I requisiti richiesti sono attestati dai richiedenti sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del DPR 445/2000.

L’amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000, nella misura del 20% delle domande accolte avvalendosi delle informazioni in proprio possesso, nonché di quelle di altri Enti della Pubblica Amministrazione, richiedendo nei casi opportuni l’intervento della Guardia di Finanza.

Si ricorda che, ai sensi e per gli effetti degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000, chiunque rilasci dichiarazioni mendaci, formi atti falsi o ne faccia uso, è punito ai sensi del Codice Penale e delle vigenti leggi in materia, decadendo dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni e degli atti non veritieri con obbligo di restituzione della somma percepita.

 

CALCOLO IMPORTO CONTRIBUTO ED EROGAZIONE

L’importo sarà erogato in un’unica soluzione e sarà calcolato in base alla numerosità del nucleo e ai requisiti posseduti:

– Accesso a contributo “prioritario” per chi NON percepisce altri aiuti di natura pubblica e ha subito gli effetti negativi dell’emergenza sanitaria (perdita o diminuzione dei redditi dopo il 01/02/2020)

– Accesso a contributo “non prioritario” per chi:

  • non percepisce alcun reddito da data precedente al 01/02/2020
  • ha subito gli effetti negativi dell’emergenza sanitaria (perdita o diminuzione dei redditi dopo il 01/02/2020) MA percepisce altri aiuti di natura pubblica

 

n. componenti nucleo familiare Contributo “prioritario” Contributo “non prioritario”
1 € 400,00 € 200,00
2 € 500,00 € 250,00
3 € 600,00 € 300,00
 Da 4 in poi € 700,00 € 350,00

 

Per i nuclei che presentino ANCHE una delle condizioni seguenti sarà previsto un contributo aggiuntivo pari a € 100,00:

  • nucleo monogenitoriale (un solo genitore con uno o più figli minorenni);
  • presenza di almeno 2 minori;
  • presenza di un anziano ultra 75enne;
  • presenza di un disabile con certificazione di invalidità inferiore al 75%.

La concomitanza di più condizioni non dà diritto all’accumulo del beneficio integrativo.

 

INFORMAZIONI

Per richiedere informazioni è attivo uno sportello telefonico dedicato, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, al numero 02/61.903.228.

Il ritiro della copia cartacea della modulistica è possibile, senza appuntamento, presso la sede dei Servizi Sociali di Via Alemanni, 2

dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,00

presso l’espositore sito all’ingresso degli Uffici.

NON SARANNO FORNITE INFORMAZIONI a chi si recherà di persona a ritirare il modulo.