L’art. 33 D.Lgs 33/2013 cita: “Le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza
annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni,
servizi e forniture, denominato: «indicatore di tempestività dei pagamenti»”.
A decorrere dall’anno 2015, con cadenza trimestrale, le Pubbliche Amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato “Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti”.

L’indicatore è stato calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.
Art.9, comma 3 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 settembre 2014)

Indicatore dei tempi medi di pagamento

 

Per calcolare il tempo relativo a ciascun pagamento effettuato nell’anno 2013 si è  determinato per ogni operazione il periodo intercorso dalla data di  ricevimento al protocollo dell’Ente della fattura e l’emissione del corrispondente mandato di pagamento.

 

Riferimento normativo di pubblicazione: Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n. 33 – Art. 33