Dal 1° marzo è obbligatorio per le Pubbliche Amministrazioni di avvalersi definitivamente della piattaforma dei pagamenti PagoPa.

Cos’è pagoPA?

PagoPA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione attraverso un sistema affidabile e più in linea con le esigenze dei cittadini.

E’ una  modalità per eseguire tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti, i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata.
Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP).

 

Il Comune di Cusano Milanino offre la possibilità di effettuare online diversi pagamenti:

  • Concessioni e Servizi Cimiteriali – Luce votiva
  • Occupazione suolo pubblico temporaneo Canone OSAP – Diritti copie di scansioni, atti, visure – Occupazione suolo pubblico temporaneo – Pagamento diritti di proprietà
  • Diritti di segreteria (certificati e contratti)
  • Carta d’identità elettronica
  • Pagamento fatture per vendita rifiuti mercuriali
  • Rimborsi assicurativi e di sentenze
  • Affitto RSA -Concorso delle famiglie interventi sociali – Canone orti – Restituzione prestito d’onore
  • Mensa scolastica
  • Manomissioni suolo pubblico
  • Pagamento tasse concorsi
  • Affitto Sale Comunali

questi servizi andranno  pagati utilizzando il potale dei pagamenti:

  • on line cliccando qui La piattaforma è suddivisa in due sezioni:

1. Una accessibile tramite SPID che consente di riconoscere l’utente e mette a disposizione un’area riservata da cui       monitorare tutti i pagamenti da effettuare o effettuati

2. Una utilizzabile senza registrazione e che non richiede accesso che contempla le voci:

a. Avviso da pagare predeterminato. In questo caso il cittadino ha ricevuto un avviso dal Comune provvisto di codice identificativo IUV (Identificativo Univoco di Versamento) con il quale può effettuare un pagamento “rapido” attraverso la piattaforma

b. Pagamento spontaneo. In questo caso il cittadino non riceve un avviso con IUV, ma può dover pagare un importo prefissato per alcuni servizi comunali

  • attraverso l’home banking di banche o altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA
  • Presso altri canali fisici, come le agenzie delle banche, gli sportelli ATM abilitati dalle banche, i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5, gli Uffici Postali (stampando il bollettino IUV)